Gao Xingjian / Liu Xia ~ Una canna da pesca per mio nonno

 

download

Ero passato davanti a un negozio di articoli da pesca appena aperto, dove erano esposte canne di ogni tipo; mi era venuto in mente il nonno, e avevo pensato di regalargliene una. C’era, particolarmente in evidenza, una canna d’importazione in fibra di vetro, scomponibile in dieci segmenti, ma non capivo se fosse la canna o la fibra di vetro a essere importata, e nemmeno perché questa canna fosse migliore delle altre, insomma, i dieci segmenti si innestavano l’uno dentro l’altro, per arrivare a rimpicciolirsi tutti dentro l’ultimo tubo di colore nero, il quale a un’estremità aveva un’impugnatura di calcio di pistola, sulla quale era fissato il mulinello del filo da pesca. Somigliava a una pistola dalla canna allungata,  anche a una Mauser ultimo tipo. Una Mauser il nonno di sicuro non l’aveva mai vista, e neanche per sogno sarebbe mai riuscito a immaginarsi l’esistenza di una simile canna, quelle che aveva lui erano tutte di bambù, mai comprate, erano canne che lui trovava non si sa bene dove, di bambù ritorto, che da sé lavorava sul fuoco fino a che gli si bruciavano le mani, così i rami ingialliti dal fumo si raddrizzavano e finivano per somigliare a vecchie canne da pesca ereditate da generazioni di pescatori.

 

Continua a leggere